RSS

Archivi tag: pop

Mylo Xyloto, quinto album in studio per i Coldplay, in uscita il prossimo 24 ottobre

Come annunciato dall’alternative rock band inglese, Mylo Xyloto è in fase di ultimazione e arriverà nei negozi a partire dal 24 ottobre. A distanza di 3 anni dal successo planetario di Viva la Vida or Death and All His Friends, i Coldplay stanno producendo il nuovo album in collaborazione con Brian Eno. Per ingannare l’attesa i fans intanto possono visitare Gigwise.com che ha raccolto una serie di fatti e curiosità sulla band e la sua storia. Approfondimenti:

Coldplay Return With ‘Mylo Xyloto’: 20 Facts You Need To Know via Gigwise.com

Coldplay Reveals ‘Mylo Xyloto’ Album Art, Release Date via Billboard.com

‘Scusi, scambierebbe la sua copertina…’ via Coldplayzone.it

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 15 agosto 2011 in Musica

 

Tag: , ,

“Sussidiario illustrato della giovinezza” ripubblicato dai Baustelle

Il nome Baustelle fu scelto dal gruppo formato dai quattro studenti senesi sfogliando un dizionario italo-tedesco e il termine, che significa “cantiere”, esprime bene una certa sensazione di “lavori in corso” del loro primo disco, quel Sussidiario illustrato della giovinezza, quasi un concept album, autoprodotto con la collaborazione di Amerigo Verardi, che ripercorreva e ricostruiva con originalità 40 anni di musica pop. Il Sussidiario, pubblicato nel 2000, metteva insieme la musica elettronica e la new wave, Franco Battiato e i Bluvertigo, la musica leggera italiana, le colonne sonore degli anni ’70 e la chanson d’autore francese, con più di un richiamo ad artisti come Serge Gainsbourg. Il disco ottenne importanti riconoscimenti della critica e apprezzamenti il consenso del pubblico underground che si era avvicinato ai Baustelle, apprezzandone quel gusto per il vintage nei testi e nelle musiche e un certo fascino naïf, esaltato dalle registrazioni di studio lo-fi. Le voci eleganti di Francesco Bianconi e Rachele Bastreghi si alternano in un susseguirsi di emozioni, echi nostaglici e inflessioni sensuali, come nel brano Noi bambine non abbiamo scelta. Ci sono poi i turbolenti ricordi estivi de Le vacanze dell’ottantatre, le morbide melodie di Io e te nell’appartamento, il gusto malinconico e retrò de Il Musichiere 999, e tutti gli altri memorabili brani di un album insolito e accattivante, che oggi la Warner ripubblica a dieci anni di distanza dalla prima edizione, con un’efficace rimasterizzazione che, pur preservando il suono originale, consentirà di riscoprire le canzoni in una veste nuova. Per informazioni sul nuovo Sussidiario, sul prestigioso Cofanetto Illustrato della Giovinezza e sul prossimo Tour del Sussidiario Linkaland vi consiglia di consultare: warnermusic, baustelle.it, soundsblog e italianembassy.

 
3 commenti

Pubblicato da su 16 novembre 2010 in Musica

 

Tag: , ,

“Nowhere Boy”, John Lennon teenager ribelle

Ad oltre un anno di distanza dalla sua presentazione al London Film Festival, arriva anche in Italia, il prossimo 3 dicembre, Nowhere Boy (sito ufficiale), il film d’esordio della fotografa e regista inglese Sam Taylor-Wood. La trama ci porta nella vita del quindicenne John Lennon, che vive con la zia autoritaria e conformista che lo ha cresciuto, proprio quando scopre che sua madre Julia è ancora viva e abita nello stesso quartiere nei sobborghi di Liverpool. Da quel momento John viene conteso tra le due donne, la severa zia e la madre eccentrica, che alimenta il suo spirito ribelle e fa crescere la sua passione per la musica. Impara a suonare il banjo e ascolta Elvis, il rock’n’roll diventa la via di fuga da un’adolescenza piena di domande senza risposta. C’è poi l’incontro con Paul McCartney, l’esperienza dei Quarryman, la loro prima rock band, e c’è la Liverpool della seconda metà degli anni cinquanta, dipinta con toni malinconici ed evocativi. La buona interpretazione di Aaron Johnson ci mostra tutti i tormenti del giovane Lennon, mentre il film ci racconta la genesi dei Beatles, senza che questo nome venga mai pronunciato, accompagnandola con una colonna sonora che è una bella selezione della musica che c’era prima di loro. Ma Nowhere Boy, tratto dal libro di Julia Baird, sorellastra di John Lennon, è soprattutto un film sulla vita di un ragazzo che riesce a lasciarsi alle spalle i conflitti di una famiglia problematica e ad inseguire un sogno. ***Linkaland vi consiglia: guardian.co.uk, ondacinema e i blog silviasettevendemiefilmbabble.

 
2 commenti

Pubblicato da su 14 novembre 2010 in Cinema

 

Tag: , , ,

A Rino Gaetano e al suo cielo sempre più blu

Artista geniale e anticonformista autentico, Rino Gaetano oggi avrebbe compiuto 60 anni. Sono in tanti a sentirne la mancanza e, tra questi, molti ragazzi che lo hanno scoperto negli ultimi anni. Le sue canzoni sono state in grado di cogliere il lato più grottesco di un’Italia alle prese con gli anni di piombo e la tensione sociale, lo hanno fatto con testi pieni di colore e arricchiti da quella vena surreale, che era nel carattere e nell’animo di Rino. A quasi 30 anni dalla sua prematura e tragica scomparsa, tante voci nel web lo ricordano con affetto. Vi segnaliamo: balbalu9, recyclab, buzzandmusic, melodicamente, essenzialeonline e cinezapping.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 29 ottobre 2010 in Musica, Persone

 

Tag: ,

21 under 21 selezionati da Billboard

La storica rivista musicale statunitense ha selezionato 21 giovanissime star, le più hot del momento, tutte rigorosamente sotto i 21 anni, una scelta fatta non solo per la loro tenera età, ma soprattutto per il loro potenziale, espresso solo in parte (leggi su billboard.com). Vi anticipiamo, in ordine inverso, i primi 5 della lista Soulja Boy, Charice, Selena Gomez, l’immancabile Justin Bieber, e al primo posto la bella cantautrice country pop Taylor Swift, della quale vi linkiamo anche il sito ufficiale (eng).

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 14 ottobre 2010 in Musica

 

Tag:

Le canzoni che anche gli inglesi non capiscono

Capire le parole di una canzone inglese senza avere il testo da consultare può essere complicato anche per un madrelingua. Il Telegraph ha addirittura fatto una classifica (eng) delle incomprensioni più comuni. La canzone maggiormente fraintesa è The Sidewinder Sleeps Tonight dei R.E.M. (leggi l’articolo su MyWideWeb-ita), ma nell’elenco abbiamo anche i Nirvana, Jimi Hendrix e molti altri. Proprio al verso di Purple Haze di Jimi Hendrix, in cui un bacio dato al cielo viene confuso con un bacio ad un ragazzo, si è ispirato il sito kissthisguy (eng), che ospita un grade archivio di misheard lyrics.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 11 ottobre 2010 in Musica

 

Tag: , ,

Quando le canzoni italiane facevano sognare l’America

C’è stata un’epoca in cui i cantanti di origine italiana hanno dominato le classifiche americane. A quel periodo è dedicato il libro di Mark Rotella, Amore – The Story of Italian American Song (sito ufficiale-eng), che ci racconta di come la nostra gloriosa tradizione musicale sia diventata la colonna sonora di un lungo periodo dell’America del dopoguerra. Sul blog speakeasy (eng) di wsj.com e su npr music (eng) possiamo trovare alcuni esempi della sua personale TOP 40, da Dean Martin a Frank Sinatra, da Russ Columbo ai Dion & The Belmonts, oltre ad un’analisi attenta dell’impatto della canzone, della cultura e dello stile italiani negli USA nel corso di un decennio memorabile.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 10 ottobre 2010 in Cultura, Libri, Musica

 

Tag: , ,

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: