RSS

Archivi categoria: Musica

Psychedelic Pill, a ottobre il nuovo album di Neil Young and Crazy Horse

Sarà un doppio CD (triplo vinile) grazie alla lunga durata delle canzoni, alcune delle quali eseguite già durante il tour, il primo dopo otto anni, tenuto dalla band. Psychedelic Pill, come si legge sul sito ufficiale di Neil Young, arriverà nei negozi ad ottobre. Le canzoni sono state registrate subito dopo Americana, raccolta di cover di musica folk e, anche questa volta, saranno realizzati video per tutti i brani dell’album.

–> Neil Young and Crazy Horse Double-Disc ‘Psychedelic Pill’ Due in October

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 26 agosto 2012 in Musica

 

Tag: ,

The Train in the Night, la commovente storia d’amore per la musica di Nick Coleman

The Train in the Night: A Story of Music and Loss di Nick Coleman è un libro autobiografico, molto intimo, commovente, ma scritto con ironia e leggerezza. Una storia d’amore per la musica, un viaggio nei suoi generi narrato con passione da un esperto come Coleman, con 25 anni trascorsi da giornalista per la rivista NME (che sta per New Musical Express). Ma è anche la storia di una perdita, quella progressiva dell’udito, che sconvolge la vita dell’autore e che col tempo diventa però un’esperienza che in un certo senso lo arricchisce, tanto da fargli affermare, nelle ultime pagine, che la qualità del suo ascolto è migliorata.

–> The Train in the Night by Nick Coleman – review

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 26 febbraio 2012 in Libri, Musica, Persone

 

Tag: ,

Edizione Deluxe per ‘Murder Ballads’, album di culto di Nick Cave & The Bad Seeds

Le murder ballads fanno parte della tradizione dei cantastorie, e raccontano le trame di omicidi, veri o immaginari. Quando nel 1996, realizzando un’idea che aveva da tempo, Nick Cave pubblicò le sue murder ballads lo fece con un concept album originale e fuori dagli schemi della sua stessa discografia. Osannato dalla critica, l’album ottenne anche un grande successo commerciale, vantando la collaborazione di PJ Harvey e di Kylie Minogue. Oggi quel disco è disponibile in un’edizione da collezione, ricca di extra e con DVD allegato. Links suggeriti:

Nick Cave – Murder Ballads – DeLuxe Collector’s Edition via myworld.it

Nick Cave and the Bad Seeds – Murder Ballads (Mute, 1996) via kalporz.com
 
Nick Cave & The Bad Seeds – Let Love In, Murder Ballads, The Boatman’s Call & No More Shall We Part (CD/DVD reissues) via adequacy.net

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 21 agosto 2011 in Musica

 

Tag: ,

Mylo Xyloto, quinto album in studio per i Coldplay, in uscita il prossimo 24 ottobre

Come annunciato dall’alternative rock band inglese, Mylo Xyloto è in fase di ultimazione e arriverà nei negozi a partire dal 24 ottobre. A distanza di 3 anni dal successo planetario di Viva la Vida or Death and All His Friends, i Coldplay stanno producendo il nuovo album in collaborazione con Brian Eno. Per ingannare l’attesa i fans intanto possono visitare Gigwise.com che ha raccolto una serie di fatti e curiosità sulla band e la sua storia. Approfondimenti:

Coldplay Return With ‘Mylo Xyloto’: 20 Facts You Need To Know via Gigwise.com

Coldplay Reveals ‘Mylo Xyloto’ Album Art, Release Date via Billboard.com

‘Scusi, scambierebbe la sua copertina…’ via Coldplayzone.it

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 15 agosto 2011 in Musica

 

Tag: , ,

Le tappe principali della carriera artistica di Amy Winehouse, dalla gloria all’autodistruzione

La tragica fine di una delle voci più sorprendenti del panorama musicale degli ultimi anni ha, tra l’altro, riacceso l’interesse sul macabro Club dei 27. Ma farne parte vuole anche dire, per la cantautrice britannica, far parte della storia del Rock. Approfondimenti:

Amy Winehouse – Back to Back da Ondarock.it

Amy Winehouse Dead – Club 27 da theastrologyplace.blogspot.com

Amy Winehouse’s 33 Perfect Minutes da Macleans.ca

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 13 agosto 2011 in Musica, Persone

 

Tag: , , ,

“Sussidiario illustrato della giovinezza” ripubblicato dai Baustelle

Il nome Baustelle fu scelto dal gruppo formato dai quattro studenti senesi sfogliando un dizionario italo-tedesco e il termine, che significa “cantiere”, esprime bene una certa sensazione di “lavori in corso” del loro primo disco, quel Sussidiario illustrato della giovinezza, quasi un concept album, autoprodotto con la collaborazione di Amerigo Verardi, che ripercorreva e ricostruiva con originalità 40 anni di musica pop. Il Sussidiario, pubblicato nel 2000, metteva insieme la musica elettronica e la new wave, Franco Battiato e i Bluvertigo, la musica leggera italiana, le colonne sonore degli anni ’70 e la chanson d’autore francese, con più di un richiamo ad artisti come Serge Gainsbourg. Il disco ottenne importanti riconoscimenti della critica e apprezzamenti il consenso del pubblico underground che si era avvicinato ai Baustelle, apprezzandone quel gusto per il vintage nei testi e nelle musiche e un certo fascino naïf, esaltato dalle registrazioni di studio lo-fi. Le voci eleganti di Francesco Bianconi e Rachele Bastreghi si alternano in un susseguirsi di emozioni, echi nostaglici e inflessioni sensuali, come nel brano Noi bambine non abbiamo scelta. Ci sono poi i turbolenti ricordi estivi de Le vacanze dell’ottantatre, le morbide melodie di Io e te nell’appartamento, il gusto malinconico e retrò de Il Musichiere 999, e tutti gli altri memorabili brani di un album insolito e accattivante, che oggi la Warner ripubblica a dieci anni di distanza dalla prima edizione, con un’efficace rimasterizzazione che, pur preservando il suono originale, consentirà di riscoprire le canzoni in una veste nuova. Per informazioni sul nuovo Sussidiario, sul prestigioso Cofanetto Illustrato della Giovinezza e sul prossimo Tour del Sussidiario Linkaland vi consiglia di consultare: warnermusic, baustelle.it, soundsblog e italianembassy.

 
3 commenti

Pubblicato da su 16 novembre 2010 in Musica

 

Tag: , ,

I Dead Confederate crescono con “Sugar”

Superata la fase più spiccatamente postgrunge e messi da parte i rimandi ai Nirvana e ai Pearl Jam, i Dead Confederate non rinunciano però a tenere ben salda l’ancora della loro ispirazione musicale nel cuore degli anni Novanta. I cinque ragazzi di Athens, la stessa città della Georgia nella quale si sono formati i R.E.M., hanno forgiato il loro stile durante lunghi tour a supporto di gruppi come i Meat Puppets e i Dinosaur Jr. Le canzoni del loro secondo album, Sugar, sono diventate più brevi e veloci, ma non meno complesse. Anche se la loro ricerca di un’identità non sembra ancora conclusa, i Dead Confedearate (myspace) stupiscono con eleganti incroci sonori, che vanno dal noise al pop melodico, echi degli Smashing Pumpkins e incursioni nel classic rock. La ballata malinconica Run From the Gun, scritta pensando al genocidio dei nativi americani, riesce ad esprimere il suo messaggio pacifista con ruvida dolcezza, grazie anche alla voce ispirata di Hardy Morris. Linkaland suggerisce: indieforbunnies, fensepost, afterthepress e pastemagazine.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 9 novembre 2010 in Musica

 

Tag: , ,

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: